Come nutrire il domani

“L’orto delle Idee” nasce come uno spazio accessibile a chiunque, dove filosofi, scrittori, psicologi e scienziati possono, in 10 minuti, esprimere il proprio pensiero e le proprie opinioni riguardanti l’ambito gastronomico e tutte le sue problematiche. Adesso vi daremo qui un assaggio delle personalità che si sono susseguite in questa maratona di idee.

Il primo che è salito sul palco è Maurizio De Giovanni: scrittore, sceneggiatore e drammaturgo italiano, autore per lo più di romanzi gialli. Con il suo discorso, ha voluto illustrarci in particolare modo l’aspetto sociale e collettivo del cibo e del mangiare.

“Nutrirsi è individuale, mangiare è esclusivo”

maurizio de giovanni
Maurizio De Giovanni

“Il caffè è sociale.”

Maurizio de giovanni

Il secondo a parlare è stato Andrea Illy, imprenditore e narratore. Il concetto più importante che ha trasmesso è la necessità di ridurre le emissioni di carbonio: questo dev’essere un impegno che si prendono tutte le aziende, per la sostenibilità del pianeta.

Andrea Illy

In seguito ha preso parola Pupo, il noto cantautore, paroliere e conduttore televisivo italiano. Pupo ha condiviso alcune sue storie di vita legate a come il cibo possa diventare un elemento di passione tra due persone.

“Il cibo è sesso: mangiare è come fare l’amore”.

pupo
Pupo

Poi è stata la volta di Ciro Oliva, pizzaiolo napoletano, che attraverso il lavoro nei suoi ristoranti, dopo molte fatiche, ha raccolto fondi per permettere ai bambini del suo quartiere, un quartiere difficile, di vivere esperienze particolari altrimenti non possibili come andare a studiare in Inghilterra.

Ciro Oliva

“Voglio portare il cambiamento nel mio quartiere attraverso l’arte, la cultura, la gastronomia”

ciro oliva

A seguire, troviamo Francesco Missoni e Rosita Missoni: lei è una famosa stilista e imprenditrice, lui il nipote, startupper. Francesco ha scritto un libro di ricette per tramandare la tradizione culinaria della famiglia. 

Rosita e Francesco Missoni

La nonna è la direttrice della sua cucina.

francesco missoni

Queste sono solo alcune figure che si sono susseguite oggi all’Orto delle Idee, ma il programma è stato ricco di personaggi, punti di vista, racconti di esperienze. Per noi giovani è stato interessante perché era di facile comprensione anche se i concetti non erano per forza semplicissimi, come le tematiche legate alla salute o alla sostenibilità.

-